Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

La festa del nulla

BUGO

Rizzoli

Quattro amici in fuga dalla provincia. Una folle avventura alla conquista del rock.

“Sono un disgraziato pieno di grilli per la testa, ma ogni volta che alzo lo sguardo e vedo i miei amici mi sento un dio. Sono un cazzo di rocker col cuore di panna, che volete farci?”1990. Se abiti a Cerano, nella più sperduta provincia di Novara, e sogni di diventare una rockstar, sai già che non avrai vita facile. Devi accontentarti di usare il club degli Alpini come sala prove e scrivere le canzoni al bar di Gino, tra una birra e una pizzetta, quando invece dovresti andare a scuola. Se poi ci si aggiunge che il tuo concerto più importante è quello del veglione di Capodanno, in piazza davanti a un branco di nonni amanti del liscio, e che Barbara, il tuo grande amore, è stata spedita dai genitori a studiare a Londra, c’è davvero di che deprimersi. Ma Crisante, detto Cris, senza il rock non ci sa stare. Insieme a Franca, Cabrini e Gheddafi ha fondato i Provincia Bastarda, una band che un giorno sarà famosa in tutto il mondo… o forse no. Chi potrà mai notarli, in un paesino con quattro case, un campanile, risaie a perdita d’occhio e nebbia tutto l’anno? È così che il gruppo decide di scappare e lanciarsi in un’avventura on the road: basta noia, basta regole, si va in Inghilterra a conquistare il meritato successo. E, soprattutto, a riprendersi Barbara. L’esordio narrativo di un cantautore uguale solo a se stesso, che racconta quell’età speciale in cui tutto sembra possibile.